Un social bond per realizzare le nuove residenze dei ragazzi di San Patrignano

Il collocamento del titolo obbligazionario “BANCA CARIM T.F. 2,30% 2013/2016” (Social Bond) è finalizzato a sostenere iniziative di grande valore etico e solidale che permette a chi lo sottoscrive, di ottenere un adeguato ritorno reddituale e a BANCA CARIM, di devolvere a titolo di liberalità alla Fondazione San Patrignano un contributo pari allo 0,60%, dell’importo nominale delle obbligazioni collocate, per contribuire alla realizzazione della residenza per i ragazzi all’interno della Comunità di San Patrignano.

Più in dettaglio il Social Bond è emesso con un plafond di 15 milioni di euro, ha una durata di 3 anni (emissione 4 novembre 2013 – scadenza 4 novembre 2016) e dà il diritto a percepire interessi semestrali ad un tasso fisso annuo lordo del 2,30%.
Le obbligazioni possono essere sottoscritte fino al 29 novembre 2013 con taglio minimo di 1000 euro e multipli di 1000 euro. Non sono previste spese o commissioni a carico degli investitori in sede di sottoscrizione.
Le cedole semestrali saranno pagate il 4 maggio e il 4 novembre di ogni anno; le obbligazioni saranno rimborsate in un’unica soluzione alla scadenza al 100% del valore nominale.

In caso di sottoscrizione dell’intero plafond saranno riconosciuti alla Fondazione San Patrignano 90.000 euro a titolo di liberalità.
Le obbligazioni non sono oggetto di domanda per l’ammissione alla negoziazione presso i Mercati Regolamentati né sono trattate presso Sistemi Multilaterali di Negoziazione ovvero presso Internalizzatori Sistematici.
Il “Prospetto di Base”, i “Regolamenti dei Prestiti Obbligazionari” e le “Condizioni Definitive” sono a disposizione del pubblico, in formato pdf, sul sito internet www.bancacarim.it.
Le filiali di Banca Carim sono a disposizione per ogni ulteriore informazione. in_evidenza comunicati