Steve McCurry a San Patrignano, “Nel vostro modo di vivere il senso di quello che faccio”

Steve McCurry autore della foto raffigurante la “ragazza afghana dagli occhi verdi” visita la Comunità e si racconta attraverso i suoi scatti più famosi.

Steve McCurry è stato ospite di San Patrignano in occasione della Giornata Mondiale contro la Droga, domenica 26 giugno,. Offrendo ai ragazzi una presentazione dei suoi lavori e del suo modo di interpretare la fotografia. Arte di cui è ritenuto uno dei massimi interpreti al mondo. Dopo aver visitato la comunità, durante il pranzo; il famoso fotografo si è fatto ritrarre assieme ad alcuni ragazzi e si è offerto di scattare alcune foto della grande sala da pranzo. Nel pomeriggio McCurry ha tenuto una lecture nell’auditorium. Qui ha mostrato ai ragazzi una selezione di video, che in forma di diario, esponevano i punti chiave della filosofia McCurry mostrando alcune delle foto iconiche da lui scattate in giro per il mondo.

Un vero e proprio spettacolo per tutti. Il punto focale è stata l’esperienza di Steve, i suoi viaggi e le sue avventure. Moltissimi gli interventi da parte del pubblico e le domande incentrate sulla realizzazione dei suoi lavori. Soprattutto nei territori di guerra, che hanno stimolato l’immaginazione e l’entusiasmo di tutta la comunità. Un’occasione di scambio ma anche di scoperta di reciproche affinità, come ha spiegato McCurry: «Nella mia vita ho seguito la mia passione, cogliendo delle opportunità incredibili e talvolta rischiando la vita, ma cercando di fare di ogni scatto il ritratto dell’anima degli esseri umani, della loro dignità. Rispetto la vostra eccellenza, la vostra passione. Ritrovo nel vostro modo di vivere il senso di quello che ho sempre cercato di fare. Dovete esserne fieri».

 

Un regalo da San Patrignano

Al termine della lecture le ragazze del laboratorio di tessitura manuale hanno regalato simbolicamente al fotografo una delle loro sciarpe, con l’augurio che gli tenga caldo durante il suo lavoro in giro per il mondo. Steve McCurry ha ringraziato San Patrignano per la splendida esperienza con queste parole: «Le foto più belle non le ho scattate nei posti dove ero diretto, ma durante il viaggio che ho fatto per raggiungerli. Anche stavolta è successo: sono passato di qui e ho trovato una realtà unica»

Gallery – Clicca qui