Stop al fumo Sanpa smette

Liberi dalla droga. E liberi anche dalle sigarette. Con una decisione condivisa, dal prossimo 2 maggio in tutta l’area di San Patrignano non sarà più consentito fumare. I primi a dare un taglio al tabacco saranno gli operatori: 70 su 130 quelli che hanno già smesso. Cesserà quindi la distribuzione ai ragazzi (un pacchetto da 10 al giorno) ed anche dipendenti, consulenti esterni e visitatori dovranno adeguarsi.

La salvaguardia e il rispetto dei non fumatori in comunità ha una storia più che ventennale. Risale al 1983, infatti, la scelta di proibire il fumo negli spazi chiusi e di limitare gli spazi di tempo dedicati alle sigarette. Oggi si fa un passo in più: San Patrignano dà un segnale forte contro il tabagismo. Perché provoca danni dimostrati alla salute, costi sanitari per la collettività e confligge con i presupposti stessi di un percorso educativo orientato alla libertà da qualunque forma di dipendenza. Diciamo no alla schiavitù del fumo e al cancro ai polmoni. C’è qualcosa di male?