La storia di Marco

Recuperare la propria dignità e ritornare a vivere è l’obiettivo. Costruirsi un futuro basato sull’esperienza e sulla professionalità è la proposta formativa offerta da San Patrignano. Il risultato di tutto questo è una nuova vita reinserita a pieno titolo nella società e Marco ne è la dimostrazione.

Marco, ha lasciato San Patrignano pochi mesi fa. Oggi è responsabile di cantina in una grande azienda vitivinicola: La Palazza – Drei Donà. I vini di questa azienda raccolgono da anni premi su tutte le guide del buon bere italiane e internazionali. Marco, questo mestiere lo ha imparato a San Patrignano.

“La più grande soddisfazione personale – racconta – è stata senza dubbio quella di partecipare alla serata Duemilavini Ais – Bibenda per la consegna dei 5 Grappoli che si è tenuta proprio a San Patrignano e di ritirare personalmente il premio per l’azienda per la quale lavoro. Sei anni fa, quando sono entrato in Comunità, non avrei neanche lontanamente immaginato una serata del genere. Sicuramente non di esserci. Per me il vino era qualcosa che andava pestato con i piedi per farlo, nient’altro. Tornare a Sanpa è sempre un’emozione, tutto mi è familiare. Ma quella sera è stato diverso. Ero seduto tra gli addetti ai lavori, degustavo vini e facevo conversazione: questo mestiere mi appartiene. E se ora ho questa possibilità, è grazie a San Patrignano”.

“Molti sono gli aspetti e i valori che ho imparato e recuperato a Sanpa, in particolare il senso di responsabilità. Qui, lavorando insieme agli altri, ho scoperto una passione e sono riuscito a mantenerla, una volta uscito dalla Comunità. Il sacrificio e le fatiche che hanno segnato il mio percorso hanno dato i loro frutti e li possono dare a tutti”.