Un impegno continuo

Sanpa continua infatti a dedicarsi all’accoglienza di persone con problemi di droga, a garantire loro un percorso educativo e formativo efficace e solidale, ad adoperarsi nella attività di prevenzione e di ascolto, grazie all’insostituibile lavoro delle tante associazione che collaborano con noi.

Nulla, in questo senso, cambia per i ragazzi in comunità, per quelli che arriveranno e per i nostri progetti sul territorio. Scelte e decisioni individuali, seppur dolorose, non hanno mai messo in discussione, neppure per un attimo, l’impegno che la comunità si è assunta e che porterà avanti con sempre maggiore motivazione, considerandolo il valore fondante di San Patrignano.

Tanto meno il sostegno che da 32 anni tutta la famiglia Moratti offre in nome di questi principi e che continuerà in futuro. Tutto ciò rimane valido, anche nel momento in cui chi oggi ricopre il ruolo di responsabile della comunità, decide di lasciare i suoi incarichi.

Sarà San Patrignano stessa, i suoi operatori e i suoi volontari, a decidere come assumersi collettivamente le grandi responsabilità portate avanti con dedizione e successo da Andrea Muccioli.