Vincenzo Spadafora: «Fondamentale l’attività di prevenzione di San Patrignano»

«Speriamo che il Parlamento inizi a lavorare al più presto e che ci sia un Governo che aiuti i ragazzi e gli adolescenti ad affrontare il problema della droga nel modo più corretto». Questo il pensiero di Vincenzo Spadafora, Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, oggi in vista a San Patrignano.
Il Garante, ex presidente Unicef, ha colto l’occasione per visitare per la prima volta la Comunità, conoscere in prima persona i suoi ragazzi, il suo impegno e le sue attività, rimanendone piacevolmente colpito: «Ho avuto conferma di una struttura molto ben organizzata che ha un progetto molto chiaro che emerge subito parlando con i ragazzi. Venendo qui ci si rende conto davvero di quanto questo posto incida sulle vite di coloro che hanno a che fare con questa struttura. Nella visita mi sono soffermato al centro minori e alla casa delle mamme per comprendere bene come questo posto si muove a sostegno di chi gli chiede aiuto».

Terminata la visita, Spadafora ha pranzato assieme ai ragazzi della Comunità per poi seguire uno dei suoi dibattiti legato al progetto di prevenzione WeFree dedicati ai gruppi di studenti in visita: «Nel nostro Paese viviamo un periodo in cui di droga e nuove dipendenze se ne parla davvero poco, mentre in passato certi temi sono andati di moda.

E’ straordinaria invece l’attività di prevenzione che fa San Patrignano attraverso i suoi ragazzi contattando molti studenti per dare loro una diversa visione del futuro. Allo stesso tempo noi facciamo un’attività forte di prevenzione e mi auguro nelle prossime settimane di avviare una collaborazione fra l’authority e Sanpa, mettendoci a disposizione della comunità per aiutarla in questa forma di sensibilizzazione. La scuola non ha più risorse per fare attività di questo tipo e che lo faccia la Comunità per noi è davvero importante».

Video

Vincenzo Spadafora @ SAN PATRIGNANO in_evidenza comunicati