Glossario droghe

Farmaco

Qualunque sostanza o composto in grado di modificare una o più funzioni omeostatiche di un sistema vivente o di un organismo.

Sostanza psicoattiva o psicotropa

Sostanza che modifica, in qualche modo, le capacità dell’individuo d’adattamento emotivo, cognitivo o comportamentale all’ambiente.

Droga

Tutte le “droghe” sono, per definizione, sostanze psicoattive, e con tale termine si indica ogni sostanza capace di alterare gli equilibri dei diversi, ma interconnessi, livelli su cui può rappresentarsi il nostro essere: il livello biologico, quello psicologico e quello sociale.

Livello biologico

Le droghe interferiscono con i processi biochimici finalizzati al mantenimento delle condizioni normali dell’organismo e soprattutto agiscono sui meccanismi delle funzioni cerebrali, interferendo sugli eventi biologici che sono alla base delle normali attività delle cellule nervose: la trasmissione e l’elaborazione di impulsi nervosi, cioè a dire di segnali ed informazioni.

Livello psicologico

Perturbando le funzioni delle cellule nervose, le droghe compromettono o addirittura annullano gli equilibri psicologici e quindi la capacità di adattamento dell’individuo e le possibilità che esso ha di far fronte a situazioni di disagio intra-psichico, ambientale o interpersonale.

Livello sociale

Le droghe condizionano le possibilità d’inserimento sociale dell’individuo, minando da un lato le sue capacità adattative e dall’altro determinando una reazione di emarginazione da parte del tessuto sociale. Gli equilibri del livello sociale sono legati alle condizioni dei due livelli precedenti, ma, a sua volta, il livello sociale influenza e vincola la dimensione psicologica e quella biologica.

Uso di droghe

Tale termine identifica l’assunzione di determinate sostanze psicoattive per ingestione, inalazione, iniezione o qualunque altro metodo per portare le droghe nel circolo sanguigno.

Abuso o misuso di droghe

Tale termine implica il fatto che l’uso della droga sia pericoloso o comunque “sbagliato” in qualche modo. Coloro che ritengono l’uso di droghe illegali “sbagliato”, tendono a riferire l’assunzione di tali droghe come abuso in qualunque caso.
L’uso da parte di bambini o comunque persone non in grado di comprendere pienamente I propri atti è generalmente da definirsi quale inappropriato.

Craving

E’ la necessità compulsiva di un individuo di “consumare” qualcosa. Comprende moltissimi aspetti, dalle sigarette alla droga, dal cibo al sesso, dalla presenza in determinati posti allo svolgere determinati rituali.

Dipendenza

Descrive una “compulsione” ad assumere sostanze allo scopo di sentirsi bene o di evitare di sentirsi male.
Quando questo avviene allo scopo di evitare mali fisici diviene nota come dipendenza fisica.
Quando invece comporta aspetti psicologici allora diviene dipendenza psicologica.
La dipendenza fisica solitamente interviene quando l’organismo ha sviluppato una tolleranza alla sostanza ed in sua assenza interviene la sindrome di astinenza. Tale dipendenza è solitamente correlata all’uso di droghe depressive quali eroina; barbiturici; alcol e tranquillizzanti. Tuttavia, la profonda depressione ed anche i sentimenti suicidi che possono seguire l’uso di ecstasy e cocaina possono essere visti come dipendenza fisica.

La dipendenza psicologica è primariamente correlata alla necessità dell’individuo di continuare l’esperienza provata. In molti casi sembra anche essere correlata a qualche sorta di cruccio psicologico.
La dipendenza psicologica può instaurarsi con qualunque sostanza od attività che trasporta l’individuo ad una fuga dalla realtà.

Tossicodipendenza

E’ intesa nel senso che la dipendenza da una sostanza si è sviluppata ad un così alto grado da avere effetti detrimenti sull’individuo e molto spesso sulla sua famiglia ed il suo intorno. Ovvero quando la droga “porta via” l’intera vita.
Tale termine è generalmente applicato alle droghe ma può includere anche altre attività quali il gioco, il sesso, e la maniacale ricerca della “salute”.

Sindrome di astinenza

E’ la reazione dell’organismo all’improvvisa assenza di una droga dalla quale l’individuo era diventato fisicamente dipendente. L’effetto può essere bloccato o assumendo nuovamente la droga o facendolo passare naturalmente.

Disintossicazione

Con tale termine viene descritto il modo attraverso il quale una droga viene eliminata dall’organismo generalmente con l’aiuto di un medico o di un operatore delle tossicodipendenze.