Osservatorio San Patrignano

Dipendenze da sostanze stupefacenti - San Patrignano Osservatorio droghe

In USA ogni anno 40mila persone muoiono per overdose da eroina e altri oppioidi. Emergenza sanitaria ma anche sintomo del malessere di un paese. Ascolta qui l’intervento di Antonio Tinelli, Presidente di San Patrignano, in merito al report di Internazionale (trovi l’inchiesta completa a questo link) su inBluRadio.

La Sardegna e l’Emilia-Romagna ai primi posti per uso di sostanze stupefacenti
Da una panoramica sul consumo di stupefacenti in Italia a cura dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa è emerso come a livello regionale siano la Sardegna e l’Emilia-Romagna ai primi posti per uso di sostanze.

La risposta contro l’utilizzo delle sostanze è la prevenzione
San Patrignano opera attivamente su tutto il territorio con il progetto WeFree per prevenire e sensibilizzare i giovani contro l’uso delle sostanze stupefacenti.

Il problema eroina in crescita in Italia
È spaventoso il dato emerso dallo studio Espad del Cnr di Pisa che sottolinea il forte ritorno di eroina; in particolare fra i giovanissimi. Secondo questa indagine che ha coinvolto 30mila studenti fra i 15 e i 19 anni, sono circa 650mila i ragazzi che hanno fatto uso di sostanze, di cui 320mila hanno assunto eroina fumandola o per via iniettiva.

 

Leggi gli approfondimenti di San Patrignano

 

Ricerche scientifiche

Da circa 15 anni, San Patrignano si sottopone a periodiche ricerche scientifiche che valutano la validità del suo programma.
Ciò nasce dalla convinzione che sia dovere di ogni realtà di utilità sociale dimostrare la propria efficacia, aprendosi in modo trasparente a università ed enti terzi, attraverso studi di follow-up sociologico o con l’ausilio di tecniche tossicologiche.

Leggi i risultati delle ricerche scientifiche sulla comunità.