Una cucina più funzionale a San Patrignano grazie al dono di UniCredit

cucina di San Patrignano

Sono 2.600 i pasti che ogni giorno la grande cucina di San Patrignano sforna per tutti i ragazzi della Comunità

Uno sforzo quotidiano di organizzazione ed efficienza che richiede attrezzature funzionanti e a norma. UniCredit ha colto questa necessità e disposto la donazione di un contributo attraverso il Progetto Carta Etica che si alimenta grazie a UniCreditCard Flexia Etica, la carta di credito che, senza alcun costo aggiuntivo per il cliente, destina il 2 per mille di ogni spesa effettuata ad un fondo destinato a iniziative e progetti di solidarietà sociale. . Ciò ha reso possibile l’acquisto di nuove attrezzature utili ad ammodernare la cucina di San Patrignano, aumentandone la funzionalità anche dal punto di vista logistico.

Un segno concreto di come UniCredit sia vicino alle istanze sociali del territorio, provvedendo costruttivamente e in maniera sostenibile ai crescenti bisogni di realtà che come San Patrignano lottano contro l’emarginazione.

La cucina di San Patrignano, annessa alla grande sala da pranzo, è settore di servizio e contemporaneamente di formazione professionale. La brigata si compone di cuochi professionisti e da personale volontario, coadiuvato dai ragazzi che si formano al mestiere tra cui alcuni che frequentano corsi professionalizzati mirati all’ottenimento della qualifica “Operatore della produzione pasti”.

Sono circa 90 i ragazzi che al momento fanno parte del «nucleo operativo» della cucina. Il sostegno di UniCredit consentirà di ottimizzare ed incrementare la quotidiane attività all’interno della cucina grazie all’acquisto di nuove attrezzature e arredi a norma