Giovani e dipendenze, ad Acireale l’esperienza di San Patrignano

, riferimento sul territorio siciliano per la comunità riminese.

Il consigliere comunale Sabrina Renna, già da tempo attiva rispetto a questo tipo di tematiche, ha contribuito attivamente alla realizzazione dell’incontro coadiuvata dall’associazione Ali nel Silenzio: “La manifestazione del 24 giugno si prefigge una pluralità di obiettivi; anzitutto una costante campagna di informazione sul tema delle dipendenze e sugli strumenti di contrasto ed al contempo l’avvio di un confronto diretto tra i modelli di rieducazione ed assistenza – spiega il consigliere Renna -. Devo pertanto ringraziare la comunità di San Patrignano che ci onora della presenza e solidifica il percorso istituzionale avviato ad Acireale con l’approvazione in consiglio comunale di una mozione specifica su questi temi votata all’unanimità! L’augurio è che da oggi si possa avviare un dialogo permanente tra tutti gli operatori, i tecnici, le istituzioni, il sistema giudiziario e Sert compresi, le comunità ed in particolare San Patrignano per offrire un ausilio ai soggetti svantaggiati ed a tutti i cittadini che avvertono, come noi, l’esigenza di intervenire su questi delicati e fondamentali problemi”.

Si tratta di un dibattito aperto alla cittadinanza inteso a mettere in guardia contro gli effetti patologici delle dipendenze contrastandole a partire dalla prevenzione. La discussione, moderata dallo psicologo Salvo Coco, avrà luogo all’interno del Palazzo del Turismo e vedrà la partecipazione di Fabio Brogna e Filomena Galano del Sert oltre all’assessore ai Servizi Sociali di Acireale, Adele Chiara D’Ama e al presidente della Consulta giovanile, Michele Greco. In apertura, il saluto del sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo.