Il calcio dà il via al WeFree Day

Dalla Colombia a San Marino fino a San Patrignano. Un triangolare di calcio per dare il via, la sera prima, al WeFree Day, la giornata contro il disagio e gli stili di vita a rischio che si terrà a San Patrignano il 10 ottobre. L’incontro avrà luogo nella Repubblica di San Marino il giorno 9 ottobre alle ore 18.00 presso lo Stadio Multieventi di Serravalle e vedrà scendere in campo le squadre di San Marino, San Patrignano insieme ai ragazzi Constructores de Paz, una delle realtà più attive in Colombia nella battaglia contro le droghe illecite. Nato sotto la Direzione Presidenziale contro le Coltivazioni Illecite dell’Agenzia Presidenziale per l’Azione Sociale e la Cooperazione Internazionale, il progetto CONSTRUPAZ (Cooperativa de Trabajo Asociado Constructores de Paz) si occupa in particolar modo di promuovere la conversione delle coltivazioni e la cultura della legalità.

Due le strategie in primo piano: l’eradicazione manuale delle colture illecite e l’attuazione di progetti speciali volti alla riappacificazione nazionale e al superamento del circolo della violenza legato al narcotraffico e quindi alla reintegrazione dei soggetti coinvolti nella società civile. Secondo dati dell’UNODC, la Colombia è il maggior produttore di cocaina a livello mondiale.

Solo in Italia rifornisce oltre 1 milione di consumatori (Aduc). Portando in campo ragazzi colombiani e italiani, la triangolare di San Marino diventa simbolo importante di una rinnovata condivisione di responsabilità tra paesi produttori e paesi consumatori. A dare il calcio d’inizio ad un evento che riunirà a San Patrignano oltre 2000 ragazzi ed alcune delle best practices attive nei settori del recupero dalla droga, il Vice Presidente della Repubblica di Colombia Francisco Santos Calderon.