Maratona di New York: parteciperà anche San Patrignano

Con la sua squadra podistica infatti si è posta l’obiettivo di partecipare alla Maratona di New York che si terrà il 3 novembre 2013.
Per un evento sportivo così importante saranno necessarie grande attenzione e competenza tecnica. Per questo i ragazzi della Comunità saranno seguiti da un preparatore atletico d’eccezione: il  dottor Gabriele Rosa, direttore generale del Marathon Sport Center, centro di medicina sportiva da lui creato nel 1981 che si occupa della valutazione funzionale e della preparazione sportiva di atleti in numerose discipline sportive sia individuali che di squadra.
Sarà lui a guidare la truppa di San Patrignano in questa nuova sfida ad iniziare da questo fine settimana in cui sta facendo i primi test ai ragazzi: «Non si tratta di selezioni. Analizzerò il loro stato di forma e cercheremo di capire quale potrà essere la preparazione che ognuno di loro dovrà portare avanti in vista di New York. Un programma di allenamenti che prevede gare da 10 km e mezze maratone. La speranza è che questo sia solo l’inizio di un cammino vista l’importanza dell’attività fisica per un corretto stile di vita».

Un cammino di preparazione che durerà poco più di 8 mesi, con la partecipazione a una serie di competizioni nei prossimi mesi, come racconta il responsabile della squadra nonché responsabile del percorso terapeutico Antonio Boschini: «Il podismo, e la maratona in particolare rappresentano la metafora del percorso di riscatto che i ragazzi intraprendono in comunità. Anche in questo caso bisogna confrontarsi con un percorso lungo, fatto di fatiche, di paura di non farcela, di sofferenza, di limiti da affrontare per conseguire l’obiettivo che ci si prefigge».
Il programma, iniziato il 16 febbraio, prevede dei “test basali” sui ragazzi, circa una ventina, di cui presumibilmente 8 prenderanno parte alla maratona di new York, in rappresentanza di tutta la Comunità.

Segui l’attività del gruppo podistico di San Patrignano verso New York