Ministri del governo turco in missione ufficiale a San Patrignano

ministri del governo turco a san patrignano

Ministri del governo turco a San Patrignano

In missione ufficiale a Rimini per visitare la Comunità di San Patrignano. Un tappa importante, è stata segnata nel percorso di dialogo avviato tra San Patrignano e i ministri del governo turco.

Nella giornata odierna, una delegazione composta da Mehmet Müezzinoğlu, Ministro della Salute; Süleyman Soylu, Ministro del Lavoro e della Sicurezza Sociale; Sema Ramazanoğlu, Ministro della Famiglia e delle Politiche Sociali; ha visitato la struttura fondata da Vincenzo Muccioli per approfondire la conoscenza del metodo di recupero. L’interesse manifestato dalla delegazione è infatti finalizzato ad acquisire gli strumenti utili ad affrontare il problema delle dipendenze. Attraverso una approfondita conoscenza del modello di recupero della comunità di San Patrignano; anche in vista di una più stretta collaborazione per lo sviluppo di progetti simili in Turchia.

“Il nostro punto di partenza – ha dichiarato il Ministro Müezzinoğlu – è stato creare un comitato che collega tra loro otto diversi ministeri. Che possano affrontare il problema droga a 360°, a partire dall’implementazione di progetti di prevenzione e di potenziamento dei fattori protettivi rivolti ai giovani ancora lontani da ogni problematica. A questa prima fase seguirà poi una seconda fase volta al recupero e al supporto dei giovani ancora agli inizi di un percorso di dipendenza per allargare poi l’intervento anche a coloro che a causa della droga abbiano oltrepassato i limiti della legalità e abbiano commesso dei reati. Ad accompagnarli, Kadir Topbaş sindaco di Istanbul nonché presidente di UCLG, organizzazione con quartier generale a Barcellona. Che ha come missione il rappresentare una voce unitaria per richiamare un globale auto-governo democratico delle città.

La visita mirata espressamente al centro di recupero, si colloca nell’ambito di un percorso conoscitivo avviato mesi fa. Durante il quale si sono susseguiti gruppi di operatori e di funzionari dell’esecutivo turco. Alcune operatrici di una importante NGO turca hanno partecipato già lo scorso anno ad uno degli Workshop Internazionali realizzati dalla comunità, e sicuramente questa esperienza si ripeterà in futuro. A fare gli onori di casa: Antonio Tinelli, coordinatore del comitato sociale di San Patrignano; Antonio Boschini, responsabile terapeutico della Comunità e Monica Barzanti, responsabile delle relazioni internazionali. A dare una testimonianza diretta della vita a San Patrignano, Murat, un ragazzo di origine turca impegnato nel percorso di recupero.