Il Ministro Galletti a San Patrignano: “Una giornata che resterà nel mio cuore”

Ministro Galletti a San Patrignano

Ieri il ministro dell’Ambiente in visita ai settori della comunità e pranzo con i 1300 ragazzi

Una visita approfondita alla comunità, con la voglia di conoscere il luogo, ma ancor più i 1300 ragazzi che lo abitano. Il ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti ha trascorso parte della giornata in visita a San Patrignano, realtà sociale riminese che non aveva mai avuto modo di conoscere in maniera diretta.

“E’ stata una giornata emozionante – ha detto il Ministro – che resterà nel mio cuore. Di queste persone, che hanno avuto storie di vita e opportunità diverse dalle nostre, impressiona la voglia di riscatto, l’impegno a non abbattersi. Questo è un grande insegnamento che porterò con me”.

Il Ministro in tarda mattinata e nel primo pomeriggio ha avuto modo di visitare la comunità, constatando la qualità dell’ambiente in cui è immersa, una bellezza fondamentale nel percorso di recupero dei ragazzi: “L’ambiente – ha aggiunto il ministro – è un grande dono che bisogna mantenere come lo abbiamo ricevuto dai nostri padri, perché i nostri figli possano vivere in un Pianeta più sicuro. Ce lo dice con chiarezza, rivolto a credenti e no, Papa Francesco nella sua Enciclica “Laudato Si’”, che ci ha dato una spinta fortissima nel raggiungimento dei grandi accordi globali sul Clima. Bisogna puntare tantissimo sulla cultura ambientale e ovunque occorre puntare molto sull’efficienza energetica, sulla differenziata, sul riciclo e la lotta agli sprechi”.

Fra i settori che Galletti ha visitato, oltre al centro medico, anche quelli agroalimentari: “Ho visitato il forno e il caseificio, ho visto una qualità molto elevata e un’attenzione alla tipicità italiana. Mi fa davvero piacere – ha concluso il Ministro – che anche il sociale italiano porti questi messaggi”.