Tira Dritto a San Patrignano: insieme contro la droga e per la legalità

È il salto fatto da Tira Dritto, il progetto itinerante di Paolo Berizzi per dire stop alla cocaina, oggi ospite a San Patrignano in occasione della ventiseiesima giornata mondiale contro la droga, istituita dalle Nazioni Unite. Un incontro dibattito con i 1.200 ragazzi in percorso incentrato sui temi della legalità e della responsabilità.

“Ho appena fatto il giro della Comunità – ha detto Paolo Berizzi – e nonostante me ne avessero parlato non potevo immaginare nulla di simile. Essere qui oggi è un grosso arricchimento per me, a livello umano e per la nostra campagna”. “Un lavoratore su cinque – continua Berizzi- in Italia fa uso di cocaina per sopportare la fatica e rendere meglio nel lavoro. Per questo non potevamo restare a guardare. Con una campagnaitinerante di occupazione con talk street dei fortini della droga, da Tor Bella Monaca a Scampia, Tira Dritto vuole innescare una piccola rivoluzione culturale: tirare di coca non è figo ma da sfigato”.

L’intervento di Berizzi è poi proseguito con il racconto del libro inchiesta “La Bamba”, il viaggio di un simbolico grammo di cocaina dalla Colombia a Milano, con attorno storie di violenza e dipendenza. Con lui sul palco il pugile Domenico Valentino, originario di Marcianise e testimonial del progetto: “Nella sala da pranzo della comunità oggi ho visto una famiglia e sono onorato di essere qui. Vivo in una realtà complessa, in cui trovare la roba è facilissimo ma poi ti ritrovi in un abisso profondissimo. Ringrazio il pugilato perché in un certo senso mi ha salvato, dandomi la forza di emergere e di guardare altrove”.

Ad introdurre l’appuntamento, a cui ha partecipato anche il sindaco di Coriano Mimma Spinelli, Antonio Tinelli, coordinatore del Comitato sociale di San Patrignano, che riprendendo il rapporto annuale ONU sulla diffusione delle sostanze reso pubblico questa mattina, ha ricordato il pericoloso aumento dell’uso delle sostanze psicoattive e delle pastiglie. Tendenze che la Comunità da sempre tenta di contrastare oltre che con il recupero anche con la prevenzione, come dimostrato dalle numerosissime attività organizzate oggi in Italia e all’estero.

Un impegno riconosciuto prima di tutto dalle Nazioni Unite, nella cui sede a New York oggi, una delegazione della Comunità relaziona sulla propria esperienza e sul metodo di recupero. Nello stesso giorno in cui il Segretario generale dell’ONU, Ban Ki Moon ha ricordato la sua visita a San Patrignano nel discorso per la giornata come esempio nella lotta alle droghe.

comunicati