fbpx
Dona ora Acquista i prodotti

Synlab e San Patrignano portano in scena “Il posto giusto”

Gli ospiti della comunità protagonisti di uno spettacolo itinerante sulla rinascita dopo la dipendenza

Educare alla prevenzione attraverso l’arte, portando sul palcoscenico il percorso che dal disagio conduce alla rinascita, raccontato da chi lo ha vissuto sulla propria pelle. È il progetto che SYNLAB, leader europeo nella medicina di laboratorio e della diagnostica medica, si impegna a portare in scena insieme alla Comunità di San Patrignano, che da quarant’anni accoglie ragazze e ragazzi con problemi di dipendenza.

Uno spettacolo che debutterà al Teatro Puccini di Firenze il prossimo 14 maggio. Sul palco della prima serata, il toccante racconto di una ragazza arrivata a San Patrignano molto giovane, su pensieri, sogni, paure e sul faticoso percorso di riconquista della propria vita, in un crescendo di musiche ed emozioni sapientemente dirette dal regista Pascal La Delfa, autore teatrale e direttore artistico della onlus “Oltre Le Parole”.

La performance, dal titolo “Il posto giusto”, sarà aperta al pubblico gratuitamente, fino a esaurimento posti, nella serata di debutto, mentre il giorno successivo sarà aperta agli studenti delle scuole secondarie della città di Firenze, che attraverso il Comune patrocina l’evento.

Tra la multinazionale della salute con sede a Monza e la comunità San Patrignano la collaborazione è di lunga data: da oltre dieci anni, infatti, SYNLAB esegue gratuitamente presso le proprie strutture le analisi di laboratorio per le persone presenti in comunità prive di assistenza sanitaria, contribuendo fattivamente al percorso dei giovani ospiti.

Per la prima di questo emozionante appuntamento non potevamo che scegliere Firenze, un territorio vivo, che ospita diversi nostri presidi e iniziative: la vicinanza ai cittadini è, nella nostra visione, fondamentale per trasmettere la cultura della prevenzione e per integrare la nostra proposta di cura e salutecommenta Emanuele Domingo, ESG Manager di SYNLAB Italia – Quella con San Patrignano è una lunga amicizia, crediamo molto nel valore terapeutico e nell’approccio inclusivo e riabilitativo offerti dalla comunità, siamo dunque felici che questo sodalizio sia atterrato su un progetto di valore, in grado di portare impatto soprattutto sui più giovani “- conclude Domingo.

“Non possiamo che ringraziare SYNLAB per il sostegno a San Patrignano e per la sensibilità mostrata al tema – sottolinea Roberto Cagliero, consigliere delegato San Patrignano e amministratore dell’area prevenzione – Se tutti conoscono il nostro impegno nel campo del recupero, non tutti sanno quanto ne mettiamo nella prevenzione, incontrando ogni anno oltre 50mila studenti di tutta Italia, ma anche sempre più adulti e genitori. La nostra speranza è che sempre meno giovani abbiano bisogno di una comunità e per questo è fondamentale portare a loro e alle loro famiglie esempi che possano farli riflettere sull’argomento. Spesso siamo portati a pensare che la droga sia un problema di altri, mentre vediamo ogni giorno famiglie sconvolte a causa dei figli che perdono la loro libertà a causa delle sostanze. Attraverso il nostro progetto vogliamo trasmettere che l’unica cosa davvero stupefacente è l’indipendenza di ognuno di noi”.

“Come Comune siamo impegnati nel contrasto delle dipendenze – ha affermato Alessia Bettini, vicesindaca e assessora alla Cultura del Comune di Firenze – e siamo a fianco di queste due realtà che lavorano in sinergia su un tema così importante e delicato come quello della prevenzione contro le dipendenze. Sensibilizzare i più giovani attraverso uno spettacolo teatrale, coinvolgendo come pubblico non solo gli studenti delle scuole ma anche gli adulti, è fondamentale per informare e far conoscere cosa realmente significa entrare nel tunnel della dipendenza, ma anche accendere il faro della speranza e mostrare che se ne può uscire. Per questo patrociniamo questa iniziativa e invitiamo tutti a partecipare”.

“Ringraziamo SYNLAB e San Patrignano per aver portato nella nostra città questo format di prevenzione sia per le scuole sia per gli adulti – ha detto Anna Maria Carletti, presidente dell’associazione “Gruppo 13 contro la droga” –. Crediamo sia fondamentale far arrivare ai giovani la testimonianza di chi è passato dalla dipendenza, ma è altrettanto importante parlare ai loro genitori e agli educatori del rischio che si nasconde dietro l’uso di sostanze che troppo spesso è sottovalutato. Come associazione collaboriamo con San Patrignano dall’inizio degli anni ’80 e da allora abbiamo affiancato tanti ragazzi della provincia di Firenze e i loro famigliari per superare il problema della dipendenza. Chiunque possa aver bisogno di noi ci può contattare allo 055561060 o via mail a [email protected]”.

Lo spettacolo è gratuito e sarà possibile iscriversi fino ad esaurimento posti.
Per la rappresentazione serale del 14 maggio, iscriversi qui: https://www.evients.com/events/il-posto-giusto/6f542ee22b2341b390dcdd99ec3476dd


SYNLAB
(https://www.synlab.it/) si impegna quotidianamente per mettere al centro le persone e la loro salute, rispettando il territorio e l’ambiente, con responsabilità, affidabilità e innovazione e ha introdotto in Italia un nuovo approccio “integrato” all’innovazione medica, alla prevenzione e alla cura della salute in conformità ai più elevati standard qualitativi europei, con l’obiettivo di offrire ai clienti una base solida e affidabile per prendere le migliori decisioni terapeutiche possibili. Le Piattaforme Regionali attraverso cui l’azienda è presente nei territori, comprendono 10 Laboratori, oltre 300 Punti Prelievo, oltre 80 Polidiagnostici, Poliambulatori e un’ampia gamma di Servizi per Laboratori partner, Specialisti e Aziende. SYNLAB Italia è parte del Gruppo SYNLAB, l’azienda leader in Europa nel settore della medicina di laboratorio e della diagnostica medica. Attivo in più di 30 paesi e 4 continenti, il Gruppo mette a disposizione di pazienti, medici, cliniche e industria farmaceutica una serie completa di strumenti diagnostici innovativi e affidabili.


7 Maggio 2024
condividi
Iscriviti alla Newsletter e resta in contatto con noi!